Mandelli chiama

Il tassello che mancava alla FAS era quello dell’assistenza: chi lavora con i malati, infatti, sa che la malattia non è il solo nemico da combattere e che alcuni pazienti hanno più speranze di farcela, perché sono assistiti, seguiti e sostenuti da familiari, amici, vicini.

Ed è un tassello che si aggiunge quando, sul finire dell’estate del 2013, il prof. Franco Mandelli, l’Ematologo Italiano per antonomasia, contatta il dr. Fortunato Morabito per chiedergli se la Fondazione Amelia Scorza ONLUS sia disponibile a diventare la Sezione Territoriale per la provincia di Cosenza dell’AIL – Associazione Italiana per la lotta contro Leucemie, Linfomi e Mieloma.prof-franco-mandelli

L’AIL Nazionale spiega il perché di quella convocazione e perché l’AIL di Cosenza ha bisogno di linfa nuova e di tanta trasparenza.

La vecchia sezione va chiusa. Senza se e senza ma. Sarà la Fondazione Amelia Scorza a rappresentare AIL sul territorio.