Assistenza domiciliare

Portare le cure a casa dei pazienti che non possono recarsi in ospedale. E’ questo il grande obiettivo di Ail Cosenza Fas, l’ultima sfida intrapresa, un disegno che già ha cominciato a prendere forma con l’acquisto dello strumento indispensabile per attivare questo genere di servizi: la “macchina medica”, ovvero un’autovettura opportunamente modificata e accessoriata per il trasporto di sangue, medicinali ed emoderivati.

13417430_1259298264088154_6384647843776982177_n

 

13339705_1259298194088161_7105286851343830843_n

La macchina c’è (acquistata, come sempre, grazie alla generosità dei sostenitori Ail di Cosenza) adesso servono altri fondi affinché medici e infermieri possano dedicare parte del loro tempo a questa straordinaria attività.

L’assistenza domiciliare potrebbe essere la risposta più efficace da parte di un sistema sanitario attento ed efficiente, a un territorio vastissimo e oro-geograficamente complesso come quello della provincia di Cosenza. La possibilità di somministrare le cure (anche se solo palliative) e di fare le trasfusioni a domicilio porterà grandi vantaggi non soltanto ai pazienti ematoncologici della provincia ma anche allo stesso sistema sanitario e migliorerà e renderà più efficiente il lavoro di medici e operatori sanitari in generale.