Giornata Nazionale

giornata_nazionale_logo

Il 21 Giugno è la Giornata Nazionale contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma. Tra le tante iniziative che AIL promuove in tutta Italia, nel corso dell’anno, la Giornata Nazionale rappresenta un momento di riflessione sulla malattia molto significativo.

Un’occasione molto importante per promuovere l’attenzione e l’informazione sulla cura delle malattie del sangue, sottolineando i grandi progressi della Ricerca Scientifica e delle terapie.

E il 21 giugno, l’inizio dell’estate, la stagione del sole, come data simbolica per rafforzare l’impegno di tutti nella lotta contro le Leucemie i Linfomi e il Mieloma.

Posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, ogni anno la Giornata viene dedicata ad un tema. L’attività di sensibilizzazione sul territorio nazionale è affidata alle Sezioni AIL (come quella di Cosenza, ovvero noi, AIL Cosenza FAS) che promuovono localmente numerose iniziative.

Un importante servizio offerto dall’AIL, all’interno della Giornata Nazionale, è il Numero Verde – AIL problemi ematologici 800226524. Un Call Center attivo dalle ore 8.00 alle ore 20.00, dedicato alle domande dei pazienti ai quali rispondono alcuni tra i più illustri medici ematologi italiani.

Di particolare rilevanza il progetto “Sognando Itaca” , un grande viaggio in barca a vela con skipper professionisti, pazienti in fase riabilitativa, medici, infermieri e psicologi che navigano insieme con l’obiettivo di diffondere presso le Ematologie italiane la vela terapia quale metodo volto alla riabilitazione psicologica e al miglioramento della qualità della vita dei malati ematologici.

AIL Cosenza FAS vanta un grande seguito per quanto riguarda il progetto “Sognando Itaca” che vede la partecipazione di decine di malati, familiari, ma anche medici e infermieri e gli immancabili volontari, senza i quali ogni progetto sarebbe semplicemente irrealizzabile.13631491_1278696705481643_905253563292715988_n

Sempre in prima linea nelle nostre iniziative, e metaforicamente e letteralmente al timone di questo progetto, il direttore dell’U.O.C. di Ematologia, Dott. Fortunato Morabito, che guida la ciurma di naviganti attraverso questo viaggio bellissimo e rigenerante.