Il debutto

È l’8 Maggio del 2007.

Una data importante: quella in cui la Fondazione Amelia Scorza ONLUS fa il suo debutto in società, da un luogo meraviglioso, che è la Sala degli Stemmi della Provincia di Cosenza. A presentarla, con grande emozione, i soci fondatori, che avevano iniziato a lavorare all’idea già da un anno e mezzo prima, da quando, cioè, era giunto a Cosenza il dr. Fortunato Morabito a dirigere la neonata Unità Operativa Complessa di Ematologia dell’Annunziata.

Una Ematologia che, in pochi anni, avrebbe dovuto colmare il grande gap esistente con le altre due UU.OO. Ematologiche calabresi, quella di Reggio Calabria, nata 30 anni prima,  e quella di Catanzaro, ancora più antica.IMG_2818

Ed era proprio a Reggio Calabria che Ornella Nucci aveva conosciuto, qualche anno prima, Fortunato Morabito. Nella città dello Stretto, l’avvocato, in veste di familiare di paziente ematologico, aveva avuto bisogno dell’ematologo, dal quale la aveva indirizzata il prof. Franco Mandelli.

Nella città brutia, invece, nel 2005 è Fortunato Morabito, neo-Direttore dell’U.O.C. di Ematologia, ad avere bisogno dell’avvocato, perché, quando lui arriva, non esiste una degenza e non esiste neppure un reparto. Esiste solo una scrivania, separata da quella della segretaria unicamente da un paravento. E l’avvocato si mette subito al lavoro perché sa – per aver provato di persona i disagi della lontananza – quanto sia importante avere una Ematologia d’Eccellenza a Cosenza.